Università, studenti: seri quando si tratta di salvare ambiente

lunedì 3 novembre 2008 14:24
 

LONDRA (Reuters) - Studenti che fanno le ore piccole sui libri, dopo una serie di notti in bianco dedicate a divertimento e alcolici, ma preoccupati del contraccolpo del credit crunch che si trasforma in crisi? Mentre questa è l'idea che molti hanno del mondo universitario, alcuni giovani nei college statunitensi si distinguono rendendo più ecologici i propri campus.

Un dormitorio del college d'élite sulla costa orientale statunitense Sarah Lawrence rappresenta un esempio in piccolo di ciò che accade nelle comunità studentesche in America e nel resto del mondo.

L'ex Warren House, rinominata Warren Green all'inizio del semestre in corso, ha adottato una serie di eco-regole che i 13 studenti che lo abitano sperano siano da esempio al resto del complesso.

Il college ha risposto con un fondo di 150.000 dollari utilizzati per misure a sostegno dell'ambiente come isolamento termico, riciclaggio dell'acqua, pannelli solari e pompe di calore.

Tra le misure adottate inizialmente -- e poi modificate per essere rese ancora più efficaci, come ha detto lo studente 20enne all''ultimo anno Justin Butler -- l'impegno a comprare cibo e prodotti per la casa in comune e cucinare insieme, l'uso di elettrodomestici nelle ore in cui il consumo di energia costa meno, la raccolta differenziata, l'uso di detergenti biodegradabili, lavaggi a pieno carico e se possibile in acqua fredda, risparmio energetico con maggiore uso di luce naturale o di lampade fluorescenti, la scelta di cibi biologici locali.

Le regole vengono rispettate con rigore e il college sta monitorando i risultati, che oltre ad essere d'aiuto all'ambiente possono anche fare risparmiare soldi alle casse dell'università.

 
<p>Universit&agrave;, studenti: seri quando si tratta di salvare ambiente. REUTERS/Chris Keane</p>