Roma, musicista russo vendeva falsi Stradivari: arrestato

venerdì 31 ottobre 2008 11:56
 

ROMA (Reuters) - Un violinista russo noto a livello internazionale è stato arrestato oggi dai carabinieri che lo accusano di aver venduto violini di modesto valore spacciandoli per antichi Stradivari.

Secondo quanto riferito da fonti giudiziarie, i carabinieri della tutela del patrimonio culturale hanno fermato Dutchenko Sergej -- concertista russo 64enne che da circa dieci anni vive a Roma -- per truffa aggravata e falsificazione di opere d'arte, a conclusione dell'operazione "Sinfonia" che ha accertato il raggiro di sei persone: una violoncellista coreana, una musicista olandese e quattro italiani.

Secondo i carabinieri, Sergej acquistava per poche migliaia di euro violini fabbricati in Germania per poi rivenderli per somme tra 650.000 e 1 milione e 200 mila euro, rifilandoli come Stradivari del 1700.

Il musicista è stato fermato mentre usciva da casa di uno dei suoi acquirenti con in mano una valigetta contenente 20.000 euro.

I carabinieri hanno rinvenuto nell'appartamento del concertista russo 197 violini falsi e uno di cui deve ancora essere verificata l'autenticità.

 
<p>Un violino Stradivari. REUTERS/Brendan McDermid (UNITED STATES)</p>