Roma, in carcere mago che adescava ragazzine

mercoledì 29 ottobre 2008 13:24
 

ROMA (Reuters) - Avvicinava ragazzine tra i 12 e i 15 anni per poi abusarne. L'uomo, un 61enne che lavorava tra Roma e Nettuno come cartomante e mago, dovrà ora rispondere di violenza sessuale su minori.

Lo ha resto noto la squadra mobile capitolina in una conferenza stampa.

Gli agenti della squadra mobile che hanno condotto le indagini hanno accertato che da marzo A.R. - residente a Nettuno ma con uno studio anche a Roma, in via Alessandria - aveva avvicinato una decina di ragazzine, su quattro delle quali è accusato di aver compiuto atti di violenza sessuale.

L'uomo si offriva di pagare ricariche telefoniche, leggere il futuro, dare lezioni di guida, ed era prodigo di consigli. Per i giovanissimi che avvicinava - che lo chiamavano "lo zio" o "il nonno" - aveva anche allestito nel proprio appartamento una sala giochi.

Il mandato dispostao dal Tribunale di Velletri è stato notificato ad A.R. in carcere, dove l'uomo si trova da qualche giorno per scontare una condanna.

In passato l'uomo aveva già manifestato comportamenti analoghi, rivolgendo però le sue attenzioni a ragazzini.