Cinema, il robottino "Wall-E" resta il più visto in Italia

martedì 28 ottobre 2008 12:13
 

ROMA (Reuters) - E' ancora il cartoon "Wall-E" il più visto della settimana nelle sale italiane, con oltre 2,5 milioni di euro incassati, mentre sale di una posizione al secondo posto l'ultimo film di Woody Allen "Vicky Cristina Barcelona".

Il cartoon di Andrew Stanton, che ha per protagonista un robottino solo da centinaia di anni dopo che gli esseri umani hanno abbandonato la Terra, è stato visto da oltre 443mila persone, mentre gli spettatori del film di Allen - interpretato da Scarlett Johansson, Rebecca Hall, Javier Bardem e Penelope Cruz - sono stati quasi 317mila.

Al terzo posto troviamo una novità, la commedia "Tropic Thunder" diretta e interpretata da Ben Stiller, che vede nel cast anche Robert Downey Jr., Jack Black e Brandon T. Jackson.

Il musical di Phyllida Lloyd "Mamma mia!" - nel cast Meryl Streep, Pierce Brosnan e Colin Firth - questa settimana è sceso dal secondo al quarto posto.

Altre new entry della settimana sono il thriller fantascientifico "Babylon A.D.", di Mathieu Kassovitz con Vin Diesel e Melanie Thierry, il film drammatico "Luomo che ama" di Maria Sole Tognazzi, con Pierfrancesco Savino, Ksenia Rappoport e Monica Bellucci, e "Albakiara - Il film" per la regia di Stefano Salvati, nel cast Raz Degan e Laura Gigante, rispettivamente al quinto, settimo e ottavo posto.

La classifica Cinetel si riferisce a 478 città rilevate, pari a circa l'85% dell'intero mercato, nella settimana dal 20 al 26 ottobre.

Il numero tra parentesi indica la posizione occupata dal film la settimana precedente, mentre il simbolo ( - ) indica le novità.

1. WALL-E (1), di Andrew Stanton, incasso 2 milioni 595.471 euro, 443.557 presenze.

2. VICKY CRISTINA BARCELONA (3), di Woody Allen, con Javier Bardem, incasso 1 milione 853.064 euro, 316.665 presenze.   Continua...

 
<p>Il robottino Wall-e, che d&agrave; il nome al cartoon campione di incassi, con Andrew Stanton, il suo creatore, e John Lasseter, degli studios Disney Pixar Animation. REUTERS/Fred Prouser (UNITED STATES)</p>