Scienza, creato pomodoro viola contro il cancro

lunedì 27 ottobre 2008 09:15
 

LONDRA (Reuters) - Un pomodoro viola geneticamente modificato con nutrienti che si trovano più comunemente nelle bacche scure, ha contribuito a prevenire il cancro nei topi, secondo quanto hanno rivelato alcuni ricercatori britannici.

La scoperta, pubblicata dalla rivista Nature Biotechnology, rafforza l'idea secondo cui le piante possono essere geneticamente modificate a vantaggio della salute dell'uomo.

I topi predisposti a contrarre tumori alimentati con l'ortaggio viola hanno vissuto significativamente più a lungo di quelli sottoposti a una dieta standard, con e senza pomodori normali, secondo quanto riportato da Cathie Martin e colleghi al John Innes Centre, istituto finanziato dal governo britannico.

"L'effetto è stato superiore a quanto ci aspettassimo", ha detto Martin, biologo vegetale.

I topi geneticamente modificati per sviluppare il cancro hanno vissuto in media 182 giorni se alimentati con i pomodori viola, rispetto ai 142 giorni degli animali che hanno seguito una dieta normale.

Lo studio è stato focalizzato sulle antocianine, un tipo di antiossidante che si trova nelle bacche scure, come le more e il ribes nero, noto per la proprietà di ridurre i rischi di tumori, le malattie cardiache e alcune patologie neurologiche.

Usando il gene responsabile del colore viola del fiore bocca di leone, i ricercatori hanno scoperto che possono rendere i pomodori ricchi di antocianine, un processo che li colora di viola.

 
<p>Pomodori di diversi colori raccolti a Medford, Massachusetts, in un'immagine d'archivio. REUTERS/Brian Snyder</p>