Cinema, Bond tradito va alla ricerca della verità

giovedì 23 ottobre 2008 12:52
 

LONDRA (Reuters) - Uno 007 dal volto tetro è sul piede di guerra nell'ultimo film di James Bond, "Quantum of Solace", il sequel del campione di incassi"Casino Royale" in cui il ruolo della spia più famosa al mondo è interpretato da Daniel Craig.

Bond non mostra pietà e attraversa l'Europa e il Sud America per scoprire perchè la donna che amava lo ha tradito prima di morire.

Inoltre combatte il perfido eco-terrorista Dominic Greene che vuole insediare un generale esiliato in quella che dovrebbe essere la Bolivia in cambio di un terreno che contiene enormi risorse naturali.

In una complessa rete di diplomazia e inganni, l'agente segreto si scontra sia con il suo nemico, sia con l'intelligence inglese e americana.

Le prime recensioni hanno preferito il film precedente, e sono concordi nell'affermare che il 40enne Craig, in questa sua seconda apparizione come Bond, ha cementato la sua posizione in questo ruolo che porta fama immediata all'attore che lo ricopre.

Il regista svizzero-tedesco Marc Forster ha ammesso di sentire un po' di pressione per l'uscita del suo più grande film.

"La sfida è cercare di confermare le enormi aspettative lavorando sotto pressione e sotto la costante osservazione dei media", ha detto a Reuters a Los Angeles.

"E' fantastico, sto facendo un film che sarà visto da più persone di tutti i sei film che ho fatto fino ad ora." Forster è conosciuto soprattutto per aver diretto il film sul tema afghano "Il cacciatore di Aquiloni" e , "Neverland - Un Sogno per la Vita" con Johnny Depp, sull'autore di Peter Pan, J.M. Barrie.

GRANDI SPERANZE   Continua...

 
<p>L'attore Daniel Craig REUTERS/Miro Kuzmanovic</p>