Daverio: arte ricetta anticrisi con "Art & Entrepreneurship"

giovedì 23 ottobre 2008 09:10
 

MILANO (Reuters) - In un momento in cui la finanza mondiale è sottosopra e il ruolo delle banche è messo in discussione, scegliere l'arte come forma di investimento e promozione è una strada che dimostra lungimiranza.

Lo sostiene Philippe Daverio, critico d'arte, presentando in anteprima "Art & Entrepreneurship", rassegna itinerante di arte "contemporanea di cui è il patron italiano, ideata e organizzata da Credit Suisse, da oggi a Milano negli spazi del Superstudiopiù.

In vetrina (here) una nuova generazione di 19 artisti internazionali da 16 Paesi, da Cuba alla Germania, dalla Malaysia al Marocco, autori di oltre 40 opere uniche nel loro genere, ispirate al tema dello spirito imprenditoriale, in base a cinque parole chiave: Visione, Conoscenza, Rete, Famiglia, Responsabilità sociale, quali valori fondamentali capaci di dare prospettiva anche in un momento di crisi.

Perseguire e promuovere valori sociali attraverso il lavoro di artisti innovativi dimostra "capacità di guardare il mondo, dove l'intelligenza di chi vuole operare porta a capire le differenze... abbinando innovazione a senso di sicurezza di istituzioni tradizionali", ha detto Daverio spiegando il senso dell'iniziativa.

Selezionati dalla curatrice, la storica dell'arte Michelle Nicol, con l'obiettivo di avere una rappresentazione eterogenea del mondo del contemporaneo, gli artisti hanno proposto installazioni video, sculture, progetti artistici con mezzi espressivi misti fino ai dipinti a olio, agli acquarelli e alla fotografia.

Come ricorda una nota, una parte del ricavato della vendita all'asta delle opere andrà gli artisti, e l'altra in aiuto di "Room to Read", onlus a supporto della formazione scolastica nei paesi in via di sviluppo.

Partita da Dubai il 18 marzo, la rassegna, aperta al pubblico gratuitamente dalle 10 alle 17, è già approdata a New York (23-29 giugno al Chelsea Art Museum), Berlino (4-6 settembre), Mosca (17-18 settembre), Ginevra (09-12 ottobre).

Dopo Milano, destinazione finale del tour, la rassegna approderà direttamente a Londra alla Phillips de Pury Auction House per l'asta benefica finale del 23 novembre.