Festival del film di Roma, premiato Al Pacino

mercoledì 22 ottobre 2008 21:21
 

ROMA (Reuters) - Il Festival internazionale del film di Roma ha aperto i battenti oggi con il premio alla carriera per Al Pacino in una kermesse che quest'anno avrà un sapore tutto europeo.

Pacino ha ricevuto il premio attribuito all'Actors Studio di New York -- di cui l'attore è uno dei presidenti.

L'attore 68 anni premio Oscar, nato in una famiglia italiana immigrata in America, è stato nominato all'Oscar diverse volte per le sue interpretazioni in film come "Il padrino", "Serpico" e "Quel pomeriggio di un giorno da cani".

Pacino ha vinto l'Oscar soltanto una volta come miglior attore per il suo ruolo in "Profumo di donna", un film del 1992 in cui interpretava un non vedente.

Nel corso di una conferenza stampa, l'attore si è detto eccitato all'idea di ricevere il premio.

"Ti senti come se ti stessero per dedicare una festa, e non sai bene cosa hai fatto per meritarla", ha detto. Ha anche parlato della sua pellicola "Salomaybe?", un adattamento della controversa opera di Oscar Wilde "Salomè", la terza da regista.

"L'ho pensata e recitata per anni... ci sto ancora lavorando", ha detto, aggiungendo che spera di presentarlo a Roma l'anno prossimo.

Attualmente Pacino è nelle sale con "Sfida senza regole" (Righteous Kill), dove lui e Robert De Niro interpretano il ruolo di due poliziotti sulle tracce di un serial killer, in una pellicola che è stata stroncata dai critici.

Il film che apre il festival cinematografico della capitale, che durerà fino al 31 ottobre, è "L'Uomo Che Ama", una pellicola italiana in cui recitano Pier Francesco Favino e Monica Bellucci.

Da tenere d'occhio anche "8", una serie di otto cortometraggi ispirata agli otto obiettivi fissati, nel settembre 2000 dalle Nazioni Unite per migliorare la vita della popolazione mondiale, realizzati da altrettanti registi famosi, tra i quali Gus Van Sant, Jane Campion e Wim Wenders.

 
<p>Al Pacino a Roma. REUTERS/Claudio Onorati/Pool</p>