Perché mangiare i maschi conviene, per i ragni

mercoledì 22 ottobre 2008 10:56
 

WASHINGTON (Reuters) - I ragni femmina che mangiano i loro pretendenti producono un maggior numero di piccoli, più forti e più grandi, rispetto ai ragni che seguono abitudini più ordinarie, secondo i ricercatori americani.

Queste spietate mamme ragno aspettano di accoppiarsi con un altro -- assicurandosi che avranno dei piccoli -- prima di mangiare il loro compagno.

Lo studio, hanno detto i ricercatori, è il primo esperimento "naturale" a dimostrare la veridicità delle vecchie dicerie sui ragni e a spiegare perchè questo comportamento può portare dei benefici.

"Adesso sappiamo che esiste in natura, almeno in una specie, il cannibalismo durante l'atto riproduttivo, da cui la femmina trae beneficio," ha dichiarato il Dottor Jordi Moya-Larano della Estacion Experimental de Zonas Aridas in Spagna, che ha condotto lo studio.

Le tarantole mediterranee, riporta ancora la ricerca, mangiano i loro compagni prima del corteggiamento -- e solitamente dopo essersi già accoppiate con un altro maschio.

Altri studi avevano suggerito che i maschi si sacrificassero per il bene dei loro eredi, ma la ricerca in questione ha dimostrato che, almeno per quanto riguarda la tarantola mediterranea, non sono altro che sfortunate vittime e che soltanto i piccoli traggono dei vantaggi.

Ricerche ancora diverse hanno suggerito che studiare i ragni in laboratorio può produrre risultati alterati, a causa del possibile stress.

Per questo i ricercatori hanno fatto un esperimento sul campo, durante il quale hanno osservato i ragni, talvolta strappando i maschi dalle fauci delle femmine prima che fossero divorati.

"Ad un tasso naturale di incontri con i maschi, circa un terzo delle femmine di tarantola pratica il cannibalismo", spiegano i ricercatori nello studio, pubblicato dalla rivista Public Library of Science.   Continua...

 
<p>Una scultura gigante di un ragno. REUTERS/Kieran Doherty</p>