Usa,allarme "car surfing":per esperti sono 58 le vittime dal '90

venerdì 17 ottobre 2008 11:10
 

WASHINGTON (Reuters) - Il "car surfing" -- stare in equilibrio sul tetto di una vettura in movimento -- è pericoloso, e spesso uccide: a mettere in guardia i giovani sono i Centers for Disease Control and Prevention, che spiegano che sono almeno 58 le persone che negli Usa sono rimaste uccise praticandolo dal 1990.

Incidenti, alcuni dei quali mortali -- hanno scritto i Cdc in un rapporto -- si sono registrati in 31 stati americani, per la maggior parte nel Midwest e nel sud degli Usa. Quarantacinque delle 58 vittime sono morte per ferite alla testa.

"Raccomandiamo agli adolescenti di non cimentarsi in questo tipo di pratiche. E' troppo rischioso. E' troppo pericoloso", ha detto il dottor John Halpin, di un Cdc, in un'intervista telefonica.

Halpin ha spiegato che le origini del "car surfing" non sono chiare. La pratica compare però in alcuni film, per esempio in "Voglia di vincere" del 1985.

Le vittime sono morte dopo essere cadute da macchine che andavano a velocità comprese tra gli 8 e gli 80 km orari, spiega rapporto. Alcool e droga sono coinvolti in sei casi. La maggior parte delle vittime sono maschi, con un'età media di 17 anni e mezzo.

Il rapporto si basa su articoli di giornale, e ha trovato traccia di 58 decessi e di 41 incidenti non mortali dal 1990 ad oggi.

"Nonostante le potenziali conseguenze letali di questa pratica, il car surfing non sembra perdere popolarità", recita il rapporto.

 
<p>Immagine d'archivio. REUTERS/Danilo Krstanovic</p>