Berlino, i graffiti sul Muro invecchiano: via ai lavori restauro

giovedì 16 ottobre 2008 15:47
 

BERLINO (Reuters) - I murales dipinti sul tracciato di Muro di Berlino ancora esistente, considerato la più lunga galleria d'arte "open air" al mondo, saranno restaurati per evitare che si deteriorino.

Lo ha detto oggi uno degli organizzatori dell'intervento.

La maggior parte dei 160 km di muro fu abbattuta dopo che la folla vi salì in massa nel novembre del 1989, quando la Germania dell'Est si riunificò alla parte Ovest.

Nel 1990, 118 artisti di 22 paesi accorsero a Berlino per dipingere murales sui 1.300 metri rimasti integri.

Da allora, le immagini si sono sbiadite, il cemento è stato eroso dagli agenti atmosferici e alcuni murales sono stati deturpati dai graffitari.

"Se non lo restauriamo adesso, poi sarà troppo tardi", ha spiegato Kani Alavi dell'associazione degli artisti della East Side Gallery, che ha organizzato il restauro che costerà complessivamente 2,2 milioni di euro.

"Vogliamo ridipingere tutte le immagini", ha detto. "E' stato difficile rintracciare gli artisti", ha spiegato: finora ne è stato raggiunto circa l'80%.

Il muro, una "barriera protettiva anti-fascista" negli intenti delle autorità comuniste che lo costruirono, ha diviso Berlino in due zone per 28 anni. Decine di persone furono uccise dalle sentinelle della Germania dell'Est mentre cercavano di scavalcarlo per scappare nella parte Ovest.

Moltissimi dei 106 murales dell'East Side Gallery si ispirano alla dissoluzione del comunismo. Uno dei più famosi, "Brotherly Kiss", raffigura l'ex leader della Germania Est Erich Honecker che bacia il leader sovietico Leonid Brezhnev.