Ciclismo, agenzia antidoping francese: probabili nuovi casi Tour

mercoledì 8 ottobre 2008 16:35
 

PARIGI (Reuters) - I tecnici dei laboratori di analisi francesi continuano a esaminare i campioni di sangue forniti dai ciclisti che hanno partecipato al Tour quest'anno, e si aspettano ulteriori risultati positivi ai test anche a tre mesi dalla conclusione della gara.

"I test sono ancora in corso, non sono ancora stati eseguiti tutti", ha detto oggi a Reuters il responsabile dell'Agenzia francese anti-doping (Afld) Pierre Bordry.

"Immagino possano emergere ancora uno o due casi (positivi)", ha aggiunto il direttore di gara Christian Prudhomme, nella settimana in cui è emerso che l'italiano Leonardo Piepoli e il tedesco Stefan Schumacher hanno entrambi fatto uso del Cera (Continuous Erythropoiesis Receptor Activator), sostanza proibita di nuova generazione.

L'Afld sta analizzando retroattivamente i campioni di sangue degli atleti per stabilire la presenza del nuovo tipo di eritropoietina (Epo).