Basta strade a mio nome, chiede premier russo Putin

lunedì 6 ottobre 2008 19:30
 

ZASLAVL, Bielorussia (Reuters) - Il premier russo Vladimir Putin spera che le autorità locali smettano di intitolargli delle strade e di costruire statue che lo raffigurano, secondo quanto detto oggi dal suo portavoce.

Putin, presidente fino al maggio di quest'anno, è popolarissimo in Russia, ma chi lo critica accusa le autorità di voler creare intorno a lui un culto della personalità simile a quello in auge in epoca sovietica.

Le autorità della Cecenia, regione attualmente tranquilla dopo che nel 1999 Putin vi inviò l'esercito per sedare una rivolta separatista, ieri gli hanno intitolato una via nella capitale. Il presidente ceceno, Ramzan Kadyrov, si professa fieramente fedele a Putin.

"(Putin) ha detto che non ha il diritto né la possibilità di fare pressione su nessuno, ma avrebbe preferito che non fosse successo", ha detto il portavoce Dmitry Peskov ai giornalisti durante una visita in Bielorussia.

"E non solo per quanto riguarda le strade ribattezzate in suo onore, ma anche per le statue che vengono costruite da anni, per le sue fotografie sui libri di testo e così via. Non approva tutto questo".