6 ottobre 2008 / 10:46 / 9 anni fa

Reuters Summit, Cina pessimista su prospettive patto sul clima

Di Chris Buckley e Emma Graham-Harrison

PECHINO (Reuters) - I negoziati in vista di un patto globale per contrastare il riscaldamento del pianeta sono molto travagliati e potrebbero risolversi in un disastroso insuccesso. L'avvertimento giunge oggi dal delegato cinese alle trattative, secondo il quale i paesi ricchi fanno fatica a mantenere le promesse.

La Cina sta emergendo come il primo paese al mondo per emissioni di gas serra, che sono il principale responsabile del riscaldamento del globo, e svolge un ruolo chiave nei negoziati per fronteggiare questa minaccia, i quali dovrebbero sfociare in un nuovo accordo a Copenaghen alla fine del prossimo anno.

Ma Yu Qingtai, il rappresentante cinese ai colloqui sul cambiamento climatico, ha detto a Reuters di essere piuttosto pessimista sulle discussioni per un nuovo trattato, dopo che il Protocollo di Kyoto scadrà alla fine del 2012.

"Per quanto riguarda Copenaghen, la mia personale valutazione è purtroppo abbastanza pessimistica.... le cose vanno avanti con grande difficoltà e i progressi fin qui fatti sono estremamente limitati", ha detto Yu in un'intervista.

Nei colloqui preliminari -- ha detto l'inviato cinese -- le nazioni ricche non sono riuscite a dare consistenza alle loro promesse di aiutare con tecnologia e finanziamenti i paesi più poveri.

La crisi finanziaria globale, che sta mettendo a dura prova i bilanci statali, non dovrebbe essere "usata come una scusa dai governi dei paesi sviluppati per non rispettare i loro impegni", ha aggiunto.

Le emissioni di gas da effetto serra della Cina, che per gli esperti hanno già superato o potrebbero farlo presto, quelle degli Stati Uniti, hanno spinto diversi politici occidentali a sostenere che Pechino debba accettare dei tetti vincolanti, se gli Usa e altri paesi recalcitranti accetteranno i tagli delle emissioni.

Secondo gli accordi in vigore, la Cina e altri paesi in via di sviluppo non hanno bisogno di adeguarsi ai limiti alle emissioni fissati a Kyoto.

Yu respinge la richiesta per una revisione di questo punto. Anzi, accusa le nazioni ricche di essere recalcitranti rispetto ai loro impegni e lascia pochi dubbi sul fatto che i colloqui in vista del trattato di Copenaghen saranno molto duri.

Ma un fallimento delle trattative potrebbe avere un prezzo terribile. Gli scienziati hanno avvertito che l'aumento del calore prodotto dal sole e trattenuto nell'atmosfera dalla coltre di biossido di carbonio e altri agenti inquinanti, porterà siccità, scioglimento dei ghiacci e disastri naturali.

Il ministro degli Esteri tedesco, Frank-Walter Steinmeier, ha detto la scorsa settimana che le difficoltà dei mercati complicheranno le trattative sul clima, mentre negli Usa il candidato democratico alla presidenza, Barak Obama, ha avvertito che potrebbe essere costretto a ridurre gli investimenti previsti in energia.

Spiegando la richiesta cinese, Yu ha detto che qualsiasi accordo finale dovrà riflettere la responsabilità dei paesi ricchi per i gas emessi nella produzione dei beni cinesi che loro consumano.

L'inviato di Pechino ha anche respinto fermamente la richiesta di fissare dei tetti alle emissioni globali per i settori industriali più inquinanti, come il siderurgico.

Questo approccio viene accolto con favore dal Giappone e alcune nazioni occidentali, ma secondo Yu non è nient'altro che un attacco alla competitività della Cina.

"Non è possibile misurare il livello di efficienza di un paese in via di sviluppo sulla base di quello di un paese europeo. Il risultato sarebbe ovvio. Non è giusto ricorrere al cosiddetto benchmark", ha detto Yu.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below