DreamWorks "divorzia" da Paramount

lunedì 6 ottobre 2008 11:26
 

LOS ANGELES (Reuters) - I capi di DreamWorks SKG e Paramount Pictures hanno raggiunto ieri sera un accordo che sancisce il "divorzio" tra le due società, consentendo così a DreamWorks di lanciarsi con l'indiana Reliance Ada Group nella creazione di una nuova casa cinematografica.

Nell'ambito dell'accordo, i capi della nuova società fondata da DreamWorks prenderanno la guida di un certo numero di progetti di sviluppo, per i quali Paramount avrà un'opzione di cofinanziamento e codistribuzione, hanno detto gli studios in un comunicato congiunto.

L'accordo di separazione riguarda 200 progetti sviluppati da DreamWorks, che prenderà la guida di 15-20. Altrettanti andranno a Paramount, consentendo alla joint venture con Reliance di cofinanziarli e codistribuirli.

Il resto dei progetti resterà a Paramount, anche se le due società sembrano aver regolato la separazione in modo amichevole lasciando la porta aperta a eventuali e successive collaborazioni.

DreamWorks, di cui è cofondatore il regista Steven Spielberg, dovrebbe annunciare in questi giorni anche il nome di un nuovo partner nella distribuzione, che probabilmente sarà Universal di General Electric, che si occuperà di distribuire negli Usa e all'estero i progetti sviluppati insieme a Paramount, ha detto una fonte a conoscenza dei contenuti delle trattative.

La maggior parte dello staff di DreamWorks dovrebbe entrare nella nuova società. Ma non l'altro fondatore dello studio, David Geffen.

Spielberg continuerà a produrre la serie "Transformers" per Paramount e collaborerà a tre suoi altri film, tra cui l'atteso "When Worlds Collide".

DreamWorks Animation, una società quotata diretta da un altro fondatore di DreamWorks, Jeffrey Katzenberg, ha un proprio accordo di distribuzione con Paramount fino al 2012.