Cina, milioni di morti per problemi ai polmoni, dice studio

sabato 4 ottobre 2008 16:09
 

HONG KONG (Reuters) - Decine di migliaia di persone moriranno per problemi respiratori e per cancro ai polmoni nei prossimi 25 anni in Cina se non verrà fatto nulla per ridurre il fumo da sigaretta e quello da combustibile nei luoghi chiusi.

E' il monito lanciato dagli scienziati.

In un articolo pubblicato su The Lancet, i ricercatori sostengono che ci saranno 65 milioni di morti per malattie polmonari ostruttive croniche (Copd) e 18 milioni per cancro ai polmoni tra il 2003 e il 2033 a causa del fumo e dei combustibili bruciati all'interno delle abitazioni.

Questi dati rappresentano rispettivamente il 19% e il 5% del numero complessivo dei decessi previsti in Cina nello stesso periodo, secondo quanto riferito dai ricercatori della Harvard School of Public Health (Hsph).

Tuttavia, la riduzione del fumo da sigaretta e dei combustibili bruciati all'interno delle abitazioni -- come legno, carbone, scarti delle coltivazioni e sterco -- usati per cucinare e per il riscaldamento potrebbe ridurre il numero dei decessi.