Ig Nobel 2008, premi a Coca Cola spermicida e patatine stantie

venerdì 3 ottobre 2008 15:31
 

WASHINGTON (Reuters) - C'è anche un italiano tra i vincitori dei premi Ig Nobel ("ignobel") 2008, rassegna che, giunta alla sua 18esima edizione, ha onorato anche quest'anno le ricerche più strampalate.

Massimiliano Zampini, ricercatore dell'Università di Trento, si è aggiudicato il premio Ig Nobel per la nutrizione grazie a uno studio sulla percezione della patatina: ha scoperto, insieme al collega Charles Spence dell'Università britannica di Oxford, che se si amplifica elettronicamente il rumore che si fa quando se ne mastica una, sembrerà più fresca e croccante anche se è stantia.

Grazie a una ricerca sul potere spermicida della Coca Cola, Deborah Anderson del Boston University Medical Center e colleghi si sono aggiudicati invece l'Ig Nobel per la chimica.

Anderson ha detto di aver scoperto che la bevanda non può funzionare come contraccettivo, "perché lo sperma si muove troppo velocemente", ma che ha comunque un potere spermicida: "Lo sperma (a contatto con la Coca Cola) è come se esplodesse".

L'Ig Nobel per la fisica è andato invece agli studiosi che hanno dimostrato matematicamente che ogni ammasso di fili inevitabilmente si aggroviglia, mentre per la biologia è stato insignito il team di scienziati che ha dimostrato che le pulci dei cani saltano per una lunghezza maggiore rispetto a quelle dei gatti.

Premio Ig Nobel per la pace è andato alla Commissione federale d'etica per la biotecnologia nel settore non umano della Svizzera per aver adottato il principio secondo cui le piante hanno una loro morale e dignità, mentre, per l'economia, hanno vinto i ricercatori dell'Università del New Mexico, che hanno scoperto che una ballerina di lap dance riceve più mance durante il suo periodo di fertilità.

Ogni anno gli editori degli Annals of improbable research, rivista di humor scientifico, assegnano i premi a studiosi di ricerche (volutamente o no) insolite e strampalate, a una settimana dall'assegnazione dei veri premi Nobel per medicina, chimica, fisica, economia, letteratura e per la pace.

 
<p>Robert Wilson (a destra), vincitore nel 1978 del premio Nobel per la fisica, e Dudley Herschbach, Nobel per la chimica nel 1986, assistono alla 15esima edizione del Premio Ig Nobel all'Universit&agrave; di Harvard a Cambridge, nell'ottobre del 2006. REUTERS/Brian Snyder</p>