Hollywood minacciata da altro sciopero,questa volta degli attori

giovedì 2 ottobre 2008 12:05
 

LOS ANGELES (Reuters) - Gli attori del cinema e della tv potrebbero scendere in sciopero contro i principali studios di Hollywood dopo che ieri negoziatori impegnati in una trattativa sul lavoro paralizzata con i produttori hanno chiesto sostegno sottoponendo agli iscritti al sindacato la possibilità di scioperare.

I negoziatori contrattuali della Screen Actors Guild, principale sindacato degli attori americani con circa 120.000 iscritti, hanno approvato una risoluzione che chiede l'appoggio del consiglio per sottoporre al voto la possibilità di scioperare nuovamente, seconda astensione dal lavoro di quest'anno.

Dopo una nota del sindacato diffusa ieri sera, l'Alliance of Motion Picture and Television Producers, che rappresenta i principali studios, ha reagito con un proprio comunicato chiedendo: "E'davvero il momento per qualcuno nel business dell'intrattenimento per parlare di fare sciopero?".

Il sindacato ha spiegato che la delega richiesta non rappresenta una dichiarazione di sciopero ma dà ai capi del sindacato un'arma in più nelle trattative bloccate da luglio dopo un'offerta finale da Amptp.

Il settore dello spettacolo Usa è sull'orlo di un'altra possibile interruzione del lavoro dopo lo sciopero tra 2007 e 2008 proclamato dalla Writers Guild of America, il sindacato degli autori, in buona parte incentrato sul problema dei diritti degli spettacoli diffusi su Internet, che durò 14 settimane, con un costo secondo alcuni di 3 miliardi di dollari, che provocò grossi disagi in particolare nelle produzioni televisive.

 
<p>Un'immagine dello sciopero degli autori di Hollywood dello scorso febbraio. REUTERS/Hector Mata</p>