Lav: niente carne per la 31ma Giornata mondiale del vegetarismo

mercoledì 1 ottobre 2008 16:23
 

ROMA (Reuters) - Rinunciare alla carne per un giorno: è l'invito che la Lega anti-vivisezione (Lav) lancia oggi in occasione della Giornata mondiale del vegetarismo, evento che ricorre il 1° ottobre di ogni anno dal 1977.

La Lav propone di mangiare vegetariano almeno per un giorno, seguendo i consigli proposti sul sito internet www.lav.it, in occasione della ricorrenza che celebra la giornata istituita dalla North american vegetarian society 31 anni fa.

"Ottobre è un mese particolare per celebrare lo stile di vita di chi decide di nutrirsi senza crudeltà", ha detto Roberta Bartocci, responsabile Vegetarismo della Lav. "Il 2 ricorre il compleanno di Mohandas Gandhi, il 4 la festa del santo amico della natura e degli animali, San Francesco, e il 19 ricorre invece l'anniversario della morte di Aldo Capitini, fondatore del movimento pacifista italiano ... Uomini che avevano colto il legame tra natura, uomo e animali".

Secondo l'associazione, con il raccolto ottenuto da un appezzamento di terra necessario a nutrire un non vegetariano, potrebbero essere nutriti 20 vegetariani, e da un terreno coltivato a soia si ottiene 30 volte il quantitativo di proteine che si otterrebbe se il raccolto del terreno venisse destinato all'alimentazione di animali allevati per la loro carne.

In Italia -- ha detto Lav citando l'ultimo censimento Ac Nielsen -- il 9,5% della popolazione ha scelto l'alimentazione vegetariana, risparmiando l'abbattimento di almeno 20 animali pro capite ogni anno.