1 ottobre 2008 / 09:45 / 9 anni fa

Musica, la Germania riscopre il "Krautrock"

BERLINO (Reuters) - Pochi eventi della storia del rock hanno avuto più fama all'estero che in patria come il fenomeno musicale nato nella Germania Ovest alla fine degli anni 60 e noto come Krautrock. Quarant'anni dopo, qualcosa sta cambiando.

Ora che quei rocker hanno tra 60 e 70 anni, l'interesse per quel periodo musicale sta rifiorendo in Germania, dove nuovi documentari e un libro ne ripercorrono la storia per la prima volta.

Anche gli appassionati dei rocker britannici Oasis ne sanno qualcosa, dopo che il chitarrista Noel Gallagher ha detto di recente che il nuovo single del gruppo ha una sonorità Krautrock.

"Siamo accettati di più ora", ha detto Mani Neumeier, 67 anni, batterista del gruppo underground Guru Guru.

"Stiamo facendo più concerti di 20 anni fa. In parte è dovuto al nostro 40esimo anniversario, ma anche perché il Krautrock è tornato di moda negli ultimi tre o quattro anni".

Quasi 20 anni dopo la riunificazione, una maggiore consapevolezza politica ha aiutato la diffusione dell'interesse nell'eredità musicale postbellica tedesca, ha detto Henning Dedekind, autore di "Krautrock", volume di 300 pagine sulla storia culturale tedesca del periodo.

"Per anni i tedeschi hanno avuto una relazione strana con il loro passato culturale, ma sta cambiando", ha detto."Inoltre sappiamo già tutto di Elvis e dei Beatles, ma non delle band tedesche".

Il fenomeno musicale, che sfidava ogni classificazione, spesso lottava per essere accettato, nonostante le proteste studentesche del 1968 e l'era hippy facessero da catalizzatori del cambiamento.

"Il profeta talvolta non è nessuno a casa sua", ha detto Lutz Ulbrich, chitarrista degli Agitation Free, una delle band sbucate a Berlino Ovest.

Altrove in Europa, il nuovo vangelo musicale si diffuse rapidamente con il sostegno di Dj come John Peel. Generazioni di punk, indie, synth-pop e tecno hanno salutato il sound tedesco, a volte pazzo e rigidamente disciplinato.

Julian Cope, che ha ridestato l'interesse nella musica con il suo libro del 1995 "Krautrocksampler", ha detto che quel genere era unico nel continente.

"Penso che nessun altro periodo musicale abbia ottenuto un tale successo sulla scena sperimentale", ha aggiunto. "Forse a causa della loro necessità collettiva di distanziarsi dal malessere hitleriano piuttosto che crogiolarsi nell'autocompatimento".

Dal potente garage psichedelico di Amon Düül II alla musica elettronica ipnotica dei Cluster e ai collage sonori dei Faust, Krautrock ha influenzato opere tra le più diverse, da David Bowie ad Aphex Twin e Queens of the Stone Age.

Gli Hawkwind sono stati tra i primi ad accorgersene: i loro groove teutonici restano contagiosi.

"Una grande influenza", ha detto Steve Terebecki, bassista del trio texano White Denim, parlando di Krautrock.

Sebbene il Krautrock sia un sinonimo di eccellenza musicale tra i fan, pochi dei fondatori amano questa etichetta, nata come una "annotazione peggiorativa da parte di qualche giornalista britannico", come ha detto il chitarrista degli Amon Düül II John Weinzierl.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below