Ciclismo, doping: procura Coni chiede 20 mesi stop per Riccò

lunedì 29 settembre 2008 12:30
 

MILANO (Reuters) - La procura antidoping del Coni ha deferito con richiesta di squalifica di venti mesi Riccardo Riccò, il ciclista italiano trovato positivo all'epo di ultima generazione al Tour de France 2008.

Lo annuncia il Coni sul proprio sito web.

L'ufficio di procura antidoping ha deferito il ciclista al tribunale nazionale antidoping del Coni per le positività all'eritropoietina di tipo Mircera, in occasione dei controlli antidoping disposti durante il Tour de France l'8 e il 13 luglio scorsi.

Riccò ha ammesso di aver assunto la sostanza vietata. Il ciclista e il suo team Saunier Dubal lasciarono il Tour dopo i risultati del test.