Nuoto, Thorpe ritira denuncia contro editore francese

lunedì 29 settembre 2008 10:04
 

SYDNEY (Reuters) - L'ex nuotatore australiano Ian Thorpe ha ritirato le accuse di diffamazione nei confronti di uno dei cinque imputati francesi in un processo legato alla notizia del risultato irregolare di un test anti-doping del 2006.

Lo scrive oggi Australian Associated Press.

Thorpe ha fatto causa al giornale sportivo francese L'Equipe, all'editore e al giornalista Damien Ressiot che scrisse l'articolo pubblicato nel marzo 2007.

L'Equipe scrisse che Thorpe consegnò un campione di urine nel maggio 2006 che mostrava livelli anomali di testosterone e ormone luteinizzante, entrambi vietati.

Thorpe, cinque volte medaglia d'oro alle Olimpiadi e considerato uno dei più grandi nuotatori di tutti i tempi, chiede un risarcimento per i danni alla sua reputazione.

Si è ritirato dallo sport nel novembre 2006 ed è stato assolto dall'accusa di doping dalle competenti autorità australiane. Anche la Federazione internazionale di nuoto ha abbandonato le indagini per insufficienza di prove.

L'avvocato di Thorpe, Tony O'Reilly, ha detto alla Corte Suprema del Nuovo Galles del Sud che il suo cliente ha ritirato le accuse contro Hachette Filipacchi Media, uno dei cinque soggetti denunciati.

 
<p>Il nuotatore australiano Ian Thorpe. REUTERS/Will Burgess</p>