Cinema, il mondo intero piange Paul Newman

domenica 28 settembre 2008 16:28
 

LONDRA (Reuters) - Le immagini di Paul Newman - morto nella notte di venerdì nella sua casa in Connecticut a 83 anni, dopo una battaglia contro il cancro - campeggiano sulle prime pagine dei giornali di tutto il mondo oggi, i suoi leggendari occhi blu spiccano tra i titoli della crisi finanziaria.

Sottolineando la grande fama internazionale di Newman, l'Independent gli dedica un'enorme foto che occupa l'intera prima pagina, relegando all'interno le notizie sui timori per il sistema creditizio del Paese.

"Paul Newman: è morto il re del cool" recita il titolo del Sunday Times sopra il ritratto dell'attore, noto anche per la sua filantropia.

L'Observer titola a doppia pagina: "Un attore di vero genio un uomo di grande animo", focalizzando l'attenzione oltre che sulla sua filantropia sulla devozione per la sua famiglia.

In Francia, politici in fila per regalargli l'ultimo plauso, con il presidente Nicolas Sarkozy che lo definisce "una leggenda di Hollywood".

"Attore, autore, sceneggiatore, regista, produttore e filantropo, è stato anche un grande amico della Francia e gli appassionati di corse lo ricorderanno per i suoi successi alla 24 ore di Le Mans", scrive in una nota Sarkozy.

Persino in Iran, che in genere non si cura di notizie sulle star occidentali, i giornali hanno riportato la sua scomparsa.

In Germania, come altrove, la tv ha mostrato spezzoni dei suoi film. "Paul Newman - l'ultimo eroe è morto", titola il Bild am Sonntag.

Molti degli articoli ricordano una sua famosa battuta. "Mi immagino il mio epitaffio -- aveva detto una volta -- Qui giace Paul Newman, morto per un infarto perché i suoi occhi erano diventati marroni".

Il New York Times lo definisce "il magnetico titano di Hollywood", mentre Sofia Loren, in un'intervista al Messaggero, parla della sua morte come di un "colpo al cuore".

"Quando personalità così importanti se ne vanno, ci si dispera e si pensa che, a poco a poco, tutti i grandi ci stanno lasciando", ha commentato l'attrice che aveva recitato con lui nel film "Lady L".

 
<p>L'attore Paul Newman ospite del "Tonight Show" con Jay Leno l'8 aprile 2005. REUTERS/Jim Ruymen JR</p>