Emmy, "Mad Men", "John Adams" e "30 Rock" i grandi vincitori

martedì 23 settembre 2008 05:09
 

LOS ANGELES (Reuters) - "Mad Men" e "John Adams", due serie tv ambientate a 200 anni l'una dall'altra, sono state le grandi protagoniste degli Emmy di quest'anno nel settore drammatico, insieme a "30 Rock", satira sul sistema televisivo americano che ha trionfato sul fronte della commedia.

I premi sono stati assegnati ieri sera durante la 60esima edizione degli Emmy Awards -- gli Oscar della tv Usa -- al Nokia Theatre di Los Angeles.

"Mad Men", ambientato nell'ambiente pubblicitario di New York nel periodo della rivoluzione sociale degli anni 60, è diventata la prima produzione di una tv via cavo (che non sia Hbo) a vincere un Emmy come miglior serie drammatica, stabilendo in questo un primato.

"John Adams", storia del secondo presidente americano in sette puntate, ha concluso la serata intascando 13 Emmy, il maggior numero mai raggiunto da una miniserie, e ha sorpassato così il record di 11 stabilito nel 2004 da "Angels in America", adattamento a cura di Hbo dall'opera teatrale vincitrice del Pulitzer.

"30 Rock" è stato incoronato per il secondo anno di seguito miglior serie comica, e ha portato al successo anche i suoi interpreti Tina Fey e Alec Baldwin, la prima nominata miglior attrice in una serie comica, il secondo miglior attore.

Fey, autrice e produttrice della serie, si è aggiudicata anche il premio per la miglior sceneggiatura di una serie comica.

Sul fronte delle serie drammatiche, Glenn Close è risultata la miglior attrice per l'interpretazione di un avvocato nella serie "Damages", mentre miglior attore è stato nominato Bryan Cranston per "Breaking Bad".

Ecco di seguito i maggiori premi assegnati:

MIGLIOR SERIE DRAMMATICA: "Mad Men"   Continua...

 
<p>Il ballo dopo la cerimonia degli Emmy a Los Angeles. 2008. REUTERS/Mario Anzuoni (UNITED STATES)</p>