Europei, Donadoni difende attaccanti: "Per loro è più difficile"

mercoledì 18 giugno 2008 21:02
 

di Mark Meadows

BADEN (Reuters) - I campionati europei 2008 sono più duri per gli attaccanti rispetto ai difensori perché siamo al termine di una lunga stagione impegnativa, ha detto oggi l'allenatore della nazionale azzurra Roberto Donadoni.

I campioni del mondo hanno battuto ieri la Francia, rimasta in 10, nella partita finale del gruppo C e si preparano alla partita con la Spagna nei quarti di finale, domenica prossima a Vienna.

Finora nessuno degli attaccanti di Donadoni ha fatto gol, ma il ct si rifiuta di essere duro con Luca Toni, Antonio Cassano, Alessandro Del Piero o Antonio Di Natale.

"Ritengo che non sia un periodo facile. Dopo una lunga e difficile stagione, è molto più facile per i difensori che per gli attaccanti", ha detto Donadoni in conferenza stampa.

L'allenatore 44enne ha ammesso che questo potrebbe non valere per la Spagna, i cui attaccanti stanno andando forte, con la tripletta di David Villa nella loro prima partita, in cui ha vinto contro la Russia.

"Sarà una partita tosta, contro un avversario difficile, uno di quelli che se non sai prendere bene sin da subito ti fanno arrivare sempre dopo", ha detto Donadoni.

La Spagna ha battuto l'Italia 1-0 in un'amichevole a marzo ma non ha mai avuto la meglio sugli azzurri in nessun campionato di rilievo al di fuori delle Olimpiadi.

I COMPLIMENTI DI LIPPI   Continua...

 
<p>Roberto Donadoni REUTERS/Tony Gentile</p>