Cina, insegnante fugge durante terremoto, regole scuola riviste

venerdì 27 giugno 2008 15:53
 

PECHINO (Reuters) - Un insegnante cinese che è scappato dalla classe prima dei suoi alunni durante il terremoto devastante del mese scorso ha costretto la Cina a modificare le leggi che governano i rapporti fra insegnanti e studenti.

Fan Meizhon, insegnante di letteratura in un liceo privato nella provincia sud-occidentale del Sichuan, è stato ribattezzato "Running Fan" dai media locali e su internet, e poi licenziato dopo aver difeso la sua mancanza di coraggio in un lungo comunicato su internet.

"In un momento di questo genere, dove si sceglie tra la vita e la morte, sacrificherei la vita solo per mia figlia. Non lo farei per nessun altro, nemmeno per mia madre", ha scritto Fan su un popolare sito Internet.

Nessuno dei bambini della sua classe è morto durante il terremoto.

In una bozza di revisione delle regole esistenti, il ministro dell'Educazione ha stabilito per la prima volta che "proteggere gli studenti" è una "responsabilità morale dell'insegnante", scrive oggi il China Daily.

Fan aveva minacciato di fare causa alle autorità scolastiche dicendo che la cavalleria non era compresa nel suo mandato da insegnante.

Il terremoto del 12 maggio -- di 7,9 magnitudo -- ha ucciso più du 70.000 persone, fra cui migliaia di bambini che si trovavano a scuola.