Antartide, festa e bagni gelidi per il solstizio d'inverno

mercoledì 25 giugno 2008 12:05
 

SYDNEY (Reuters) - Non c'è niente come una bella festa per scacciare la malinconia invernale, specialmente nell'Antartide, dove il freddo è pungente e il cielo sempre blu notte.

Per chi vive nelle stazioni di ricerca il giorno più breve dell'anno, il 21 giugno, è l'occasione per festeggiare, mentre i giorni cominciano ad allungarsi, anche se di pochissimo alla volta.

"Il solstizio d'inverno è il giorno più importante del calendario antartico, e abbiamo ricevuto davvero tantissimi saluti da tutto il continente", ha detto Pete Pedersen, a capo della base Davis, il più a sud dei quatto impianti di ricerca in Australia.

"C'è un gran senso di cameratismo tra tutte le nazioni qui", ha detto a Reuters via mail dopo i tre giorni di vacanza per il weekend del solstizio.

Per le 19 persone che passano l'inverno a Davis, dove la webcam della stazione (here) testimonia che la temperatura è a -20° e che le luci della stazione sono le uniche visibili, il party è cominciato sabato con una nuotata gelida.

E' stato fatto un buco nel ghiaccio spesso oltre un metro, e poi le persone legate insieme hanno fatto un breve tuffo nell'acqua.

"Molto fredda... Molto divertente", ha scritto Pedersen.

Al rientro alla base, una cena a base di ostriche, gamberi, salmone e dolci ha preceduto una rappresentazione teatrale di Cenerentola, tradizione che risale alle prime esplorazioni nell'Antartico, secondo quanto ha spiegato Pedersen.

E ora, dopo due giorni di vacanza, per gli scienziati marini, i fisici, i meteorologi, i meccanici, gli elettricisti, gli idraulici i carpentieri e il cuoco è ora di riprendere a lavorare.

 
<p>Il paesaggio in Antartide REUTERS/Heidi Geisz/Virginia Institute of Marine Science/Handout</p>