Vacanze italiane, basta "mordi e fuggi", si cerca il relax

martedì 1 luglio 2008 12:42
 

MILANO (Reuters) - Gli italiani abbandonano le vacanze "mordi e fuggi", dove l'imperativo è "fare il più possibile in poco tempo" e cercano la vacanza "relax" con permanenza di almeno una settimana nello stesso luogo all'insegna della comodità.

Lo afferma oggi una nota del sito online di annunci www.kijiji.it, che fotografa un trend in evoluzione.

Navigando sul sito, si legge nel comunicato, "sono numerosi gli annunci all'interno della sezione Case-Vacanze -- oltre 34.000 annunci attivi, di cui 28.500 solo in località di mare -- che raccontano l'esigenza sempre più manifesta di persone alla ricerca di vacanze-relax, caratterizzate da soggiorni di più di una settimana in una stessa località, con una netta preferenza per la soluzione "Casa in Affitto"".

Non solo. I dati raccolti dal sito rivelano che sempre più persone scelgono la vancanza in "condivisione", e partono con amici e parenti, anche per ottimizzare i costi: spese di viaggio e carburante, spese per il soggiorno, escursioni, ristoranti.

Con questo spirito la vacanza si allunga: bocciato il weekend, gli italiani preferiscono passare nello stesso posto una o due settimane.

Si fa poi strada anche la tendenza dello scambio: su kijiji.it -- frequentato da 2.200.000 persone al mese -- la sezione "scambio appartamenti" registra un numero crescente di annunci. Il principio è semplice: si offre la propria casa delle vacanze in cambio di una in un'altra località nello stesso periodo.

E' insomma l'era del "turista educato", afferma Mauro Ferraresi, docente di sociologia dei consumi all'università Iulm di Milano.

Il turista educato conosce le proprie esigenze e "studia bene prima di partire quello che si farà e quello che ci si deve aspettare".

Strumento principe del turista educato è ovviamente la Rete, dove "cerca tutte le informazioni possibili per poter lasciare il minor numero di giornate, e talvolta di ore, al caso e all'ozio".

Ma quali sono infine le mete preferite da questa nuova generazione di turisti? Tra le regioni di mare in Italia per il 2008 vince la Sardegna, al primo posto con il 25% di preferenze registrate dal sito, seguita dalla Puglia (24%). Della Sicilia, al terzo posto con 13%, viene apprezzata soprattutto la parte meridionale, meno affollata.

Meno battute -- stando ai dati del sito di annunci -- Toscana (5%) e Campania (4%).

 
<p>Una turista prende il sole sulla spiaggia di Kuta, nell'isola indonesiana di Bali. REUTERS/Murdani Usman (Indonesia)</p>