Cinesi incrociano le dita, l'8 potrebbe essere sfortunato

mercoledì 11 giugno 2008 11:57
 

PECHINO (Reuters) - Il numero otto è considerato fortunato nella tradizione cinese, ma gli eventi di quest'anno hanno fatto dubitare anche i suoi più convinti sostenitori, scatenando preoccupazioni in vista delle Olimpiadi.

L'otto, che in cinese ha lo stesso suono di "ricchezza", è considerato simbolo di buona sorte e prosperità, tanto che i cinesi arrivano a pagare cifre aggiuntive pur di avere un otto nel numero di cellulare, nella targa della macchina e nell'indirizzo di casa.

Le prospettive per le Olimpiadi del 2008 sembravano dunque positive, ma alcuni cinesi superstiziosi hanno iniziato a dubitarne dopo il devastante terremoto del mese scorso -- uno dei peggiori della storia moderna della Cina -- e le tempeste di neve che hanno messo il Paese in ginocchio all'inizio dell'anno, così come le rivolte nella regione tibetana.

"Molte persone iniziano a dire che forse questo sarà un anno di disastri e che forse alle Olimpiadi non filerà tutto liscio", ha detto uno studente di Pechino, Lu Ping, a Reuters Television.

Due dei migliori atleti cinesi, Liu Xiang per la corsa ad ostacoli e il giocatore di basket Yao Ming, sono infortunati, e anche questo ha dato spazio a voci che il numero otto potrebbe essere maledetto.

I blogger poi sottolineano che il terremoto, che ha ucciso migliaia di persone, è accaduto 88 giorni prima delle Olimpiadi, che inizieranno proprio l'8 agosto 2008, alle ore 8 di sera.

Gli astrologi invece si danno un'altra spiegazione: il 2008 è l'anno del Ratto, che è considerato tutt'altro che fortunato.

Superstizione o no, molti in Cina affermano che ringrazieranno la loro buona stella se per il resto dell'anno filerà tutto liscio.