I giurati giocavano a Sudoku, processo cancellato in Australia

mercoledì 11 giugno 2008 10:39
 

SYDNEY (Reuters) - Un processo in Australia che durava da più di tre mesi, con un costo ai contribuenti di più di 947.000 dollari, è stato cancellato dopo la scoperta che alcuni membri della giuria avevano passato metà del tempo a giocare a Sudoku.

Il giudice della corte distrettuale di Sydney Peter Zahra ha annullato il processo per traffico di stupefacenti a due uomini dopo che un rappresentante della giuria ha ammesso che quattro giurati su cinque avevano passato il tempo giocando al celebre rompicapo numerico.

Lo riferiscono i media locali.

Il giudice si è insospettito quando ha visto che alcuni giurati prendevano appunti in verticale invece che in orizzontale.

Uno dei giurati si è difeso dicendo che il gioco aiutava a mantenere la concentrazione.

Il processo ricomincerà fra qualche settimana, dopo la nomina di una nuova giuria.

 
<p>Il "padre del Sudoku" Maki Kaji REUTERS/Chip East</p>