Corte Usa, condanna a morte di Mumia potrebbe essere rivista

giovedì 27 marzo 2008 15:54
 

FILADELFIA (Reuters) - Una corte d'appello federale Usa ha confermato la condanna del giornalista nero Mumia Abu-Jamal per avere ucciso un poliziotto bianco nel 1981, ma ha detto che la pena capitale potrebbe essere rivista da una corte di grado inferiore.

Abu-Jamal, che è nel braccio della morte da 26 anni, è diventato un'icona del movimento internazionale contro la pena di morte. I suoi sostenitori, tra cui Amnesty International e l'arcivescovo sudafricano della chiesa anglicana Desmond Tutu, dicono che il suo processo è stato viziato dal razzismo del giudice e del procuratore.

La Corte d'appello Usa, in una sentenza attesa da tempo, ha detto che la Pennsylvania può commutare la pena capitale per Abu-Jamal in ergastolo, oppure arrivare ad una nuova sentenza entro 180 giorni in cui ribadire la condanna a morte o cambiarla in una pena detentiva.

Questa decisione ricalca una precedente sentenza di una corte federale distrettuale.

 
<p>Un manifestante protesta a favore della liberazione del gionalista Mumia Abu Jamal a Filadelfia in una foto d'archivio. REUTERS/Tim Shaffer (UNITED STATES)</p>