Per stampa francese Sarkozy sposerà la Bruni il 9 febbraio

domenica 6 gennaio 2008 16:26
 

PARIGI (Reuters) - Il presidente francese Nicolas Sarkozy potrebbe sposare la cantante ed ex modella italiana Carla Bruni all'inizio del prossimo mese, ha scritto oggi un giornale francese, citanto fonti non identificate.

In un articolo ampiamente ripreso da radio e televisione, il Journal du Dimanche ha detto che Sarkozy ha regalato alla Bruni un anello di fidanzamento con diamante e ha ricevuto in cambio un esclusivo orologio svizzero Patek Philippe.

"Si sposeranno! Il 9 febbraio?", scrive il giornale nel titolo di apertura sopra una foto di Sarkozy e Bruni, entrambi con occhiali da sole, che visitano il sito archeologico di Petra in Giordania questo fine settimana.

Si dice poi che la data del matrimonio è stata fissata per venerdì 8 febbraio o più probabilmente sabato 9 febbraio.

L'ufficio di Sarkozy non ha voluto fare alcuna dichiarazione.

L'articolo coincide con la pubblicazione di un sondaggio del quotidiano Le Parisien, secondo cui Sarkozy ha perso sette punti nei favori dell'elettorato, soprattutto a causa delle preoccupazioni per l'economia, ma anche per la sua vita privata.

Stephane Rozes, a capo dell'istituto di sondaggio CSA che ha condotto l'inchiesta ha detto a Le Parisien che soprattutto gli elettori più anziani sembrano essere delusi dall'esposizione mediatica della vita privata del presidente.

La coppia, che si è incontrata ad una festa nel novembre scorso, poche settimane dopo che Sarkozy ha divorziato dalla seconda moglie Cecilia, ha dominato l'attenzione dei media, dalla visita dei due alla Disneyland di Parigi al tour sotto le feste di Natale in Egitto e Giordania.

Sarkozy è atteso in Arabia Saudita per una visita di stato, ma un funzionario del regno ha detto che Bruni non potrà seguirlo perché l'Islam non riconosce le relazioni non matrimoniali.

Il protocollo dell'Arabia Saudita permette soltanto alle mogli dei leader di accompagnare il marito in visita nel regno, ha detto il funzionario.

 
<p>Il presidente Nicolas Sarkozy (a destra), la sua fidanzata Carla Bruni (a sinistra) e il figlio di lei, durante la loro visita alle antiche rovine di Petra, in Giordania. REUTERS/Yousef Allan (JORDAN)</p>