Papa dice basta a violenza in Iraq

domenica 16 marzo 2008 15:22
 

CITTA' DEL VATICANO (Reuters) - Nella Domenica delle Palme Benedetto XVI ha lanciato un accorato appello per mettere fine alle violenze e ai massacri in Iraq, ricordando nella funzione la morte dell'arcivescovo caldeo rapito nel paese mediorientale.

Il cadavere semisepolto di Paulo Faraf Rahho, arcivescovo di Mosul, città nel nord dell'Iraq, è stato trovato giovedì scorso, due settimane dopo che l'alto prelato era stato rapito da uomini armati.

"La sua bella testimonianza di fedeltà a Cristo, alla Chiesa e alla sua gente, che nonostante numerose minacce non aveva voluto abbandonare, mi spinge ad alzare un forte e accorato grido: basta con le stragi, basta con la violenza, basta con l'odio in Iraq!", ha detto il Papa.

Parlando davanti a migliaia di pellegrini che sventolavano un ramoscello d'ulivo in segno di pace a Piazza San Pietro, il Papa ha esortato gli iracheni ad "alzare la testa" e ricostruire la loro nazionale con la riconciliazione, il perdono e la giustizia.

 
<p>Papa Benedetto XVI tiene in mano una foglia di palama oggi durante la messa a San Pietro. REUTERS/Maurizio Brambatti/Pool</p>