Arabia, religioso vuole pena di morte per chi fa oroscopi in tv

domenica 14 settembre 2008 12:43
 

RIYADH (Reuters) - Un influente dignitario religioso saudita ha detto che chi fornisce oroscopi alle televisioni arabe dovrebbe essere messo a morte.

"Gli stregoni che appaiono sui canali satellitari hanno commesso un grave crimine... e la punizione per gli apostati è la morte per mezzo della spada", ha detto lo sceicco Saleh al-Fozan al quotidiano al-Madina.

"A coloro che intervengono in questi programmi non dovrebbero essere accordati i riti musulmani quando muoiono", ha aggiunto il religioso.

Molti dei canali satellitari in arabo sono nati negli ultimi anni specializzandosi in oroscopi e altri consigli ai telespettatori che chiamano per risolvere problemi personali.

Nella loro funzione di giudici, i dignitari religiosi dell'austero Islam saudita condannano spesso "gli stregoni" a morte.

Fozan, un ex membro dell'Alto consiglio religioso, è intervenuto in una controversia aperta da un suo collega del Consiglio, lo sceicco Saleh al-Lohaidan, secondo il quale i proprietari di alcune tv arabe dovrebbero essere messi a morte per avere mandato in onda alcuni show.

Lohaidan, che è a capo delle corti islamiche dell'Arabia saudita ha detto alla radio: "Voglio mettere in guardia i proprietari di quei canali che trasmettono programmi indecenti e volgari... Potrebbero essere messi a morte dopo un processo", riferendosi a commedie e soap trasmesse durante il Ramadan.

I proprietari dei canali di intrattenimento arabi, tra cui MBC, ART, Orbit, Rotana e LBC, sono in buona parte sudditi sauditi.