Myanmar, ciclone fa 351 morti, 90mila sfollati

domenica 4 maggio 2008 17:15
 

YANGON (Reuters) - Il ciclone tropicale Nagris oggi ha ucciso in Myanmar 351 persone, riferisce un funzionario del governo citando media di stato nella capitale Naypyidaw.

La televisione di stato, che non trasmette ancora nell'ex capitale Yangon dopo il passaggio del ciclone, ha detto che sono andate distrutte 20.000 case sull'isola di Haingyi nel Mare delle Andamane, la prima parte del Paese colpita da Nagris, dice il funzionario.

Sarebbero 90.000 le persone rimaste senza casa sull'isola, ha aggiunto.

Il governo militare del Myanmar ha dichiarato oggi lo stato di calamità naturale in cinque zone del paese.

Yangon è rimasta senza elettricità e acqua corrente e le strade sono cosparse di rami e detriti caduti dagli edifici.

La zona più colpita è quella del delta dell'Irrawaddy, dove il 70% delle abitazioni in alcuni paesi sono state distrutte dalla forza del ciclone, hanno detto i media.

 
<p>Il centro di Yangon danneggiato da un ciclone. REUTERS/Democratic Voice of Burma/Handout</p>