Papa: il mondo adora falsi idoli, potere e denaro

sabato 13 settembre 2008 11:56
 

PARIGI (Reuters) - Papa Benedetto XVI ha detto oggi che il mondo moderno ha fatto di denaro, possesso e potere degli idoli che sono falsi come quelli adorati dai pagani nell'antichità.

Al suo secondo giorno di visita a Parigi, il Papa ha celebrato una messa di fronte a circa 200.000 persone vicino agli Invalides, il complesso di edifici militari iniziati da Luigi XIV nel '600 e che ospitano il sarcofago di Napoleone Bonaparte.

La folla, composta in gran parte da giovani che hanno passato la notte all'aperto dopo avere sfilato dalla cattedrale di Notre Dame ieri notte, sventolava le bandiere gialle e bianche del Vaticano, mentre il Pontefice giungeva a bordo della papamobile blindata per dire messa da un'alta piattaforma.

Nella sua omelia, il Papa, arrivato ieri in Francia per un viaggio di quattro giorni, ha toccato un tema a lui caro: il bisogno di arricchire di valori spirituali e religiosi duraturi la società moderna, che appare spesso innamorata dei beni materiali ed effimeri.

"Non ha forse creato il nostro mondo moderno i suoi propri idoli?", ha detto, ricordando i pagani dell'antichità che adoravano statue di oro e argento.

"Non ha imitato, forse inavvertitamente, i pagani del tempo antico, sviando l'uomo dal suo vero scopo, dalla gioia della vita eterna con Dio?".

"Il denaro, la sete di possesso, di potere e anche di conoscenza non hanno distolto l'uomo dal suo vero destino?", ha detto in un fluido francese in un paese dove la crisi delle vocazioni è acuta e che ha fatto della laicità dello stato un elemento fondante della repubblica.

Il primo ministro François Fillon, cattolico, ha partecipato alla messa, l'ultimo evento di Benedetto nella capitale francese, prima del trasferimento a Lourdes per l'ultima parte del viaggio.

 
<p>Papa Benedetto XVI durante la messa oggi a Parigi REUTERS/Alberto Pizzoli/Pool</p>