Papa dice che si scuserà per gli abusi sessuali in Australia

sabato 12 luglio 2008 12:14
 

A BORDO DELL'AEREO PAPALE (Reuters) - Papa Benedetto ha detto oggi che si scuserà per lo scandalo degli abusi sessuali che ha coinvolto la chiesa cattolica in Australia, dicendo che la pedofilia è "incompatibile" con l'essere prete.

Il Papa, parlando in una conferenza stampa a bordo dell'aereo che lo porta in Australia, ha detto che si esprimerà sull'argomento negli stessi termini in cui si era espresso durante il viaggio negli Stati Uniti lo scorso aprile, quando fece delle sue scuse per gli abusi sessuali uno dei punti forti della sua visita.

"E' essenziale che la chiesa si riconcili, porga aiuto e veda la colpa in questo problema", ha detto ai giornalisti.

"Dev'essere chiaro... che essere prete è incompatibile con questo (gli abusi sessuali), perché i preti sono al servizio di nostro Signore".

Le vittime di abusi sessuali da parte di sacerdoti cattolici in Australia hanno chiesto a Benedetto di scusarsi quando arriverà domani a Sydney, dove è atteso per la Giornata mondiale della Gioventù.

 
<p>Papa Benedetto XVI saluta mentre sta per imbarcarsi sull'aereo diretto in Australia. REUTERS/Max Rossi (ITALY)</p>