Olimpiadi, "potrei anche lasciare", dice nuotatrice Manaudou

martedì 12 agosto 2008 10:04
 

Di Julien Pretot

PECHINO (Reuters) - La francese Laure Manaudou ha lasciato oggi il Water Cube dopo il deludente settimo posto nella finale dei 100 dorso ricacciando le lacrime e pensando che quella di Pechino potrebbe essere la sua ultima apparizione.

"Mi chiedo se valga la pena di continuare", ha detto con gli occhi umidi. "Non so, non ho più voglia di nuotare... E' dura competere e finire settima o ottava".

Manaudou dovrebbe scendere in acqua ancora per i 200 metri dorso e la staffetta 4x100 mista, ma il deludente risultato di oggi -- il giorno dopo avere ceduto il titolo olimpico nei 400 metri stile libero alla britannica Rebeca Adlington -- arriva dopo 15 mesi di insuccessi per l'ex icona del nuoto francese.

Dopo i successi alle scorse Olimpiadi di Atene, Manaudou ha cambiato allenatore per tre volte, si è trasferita in Italia per seguire il fidanzato nuotatore Luca Marin, con cui si è lasciata pochi mesi dopo, ed è stata licenziata dal club italiano LaPresse Nuoto per cattiva condotta.

In seguito, alcune foto che la riprendevano nuda apparvero su Internet, mentre le sue performance cominciarono a decadere.

A peggiorare le cose, ha perso il suo record mondiale nei 400 metri stile libero, quando Federica Pellegrini, ora fidanzata di Marin, ha segnato il nuovo miglior tempo quest'anno.

La nuotatrice italiana le ha sottratto anche il record del mondo nei 200 metri stile libero nelle qualificazioni di ieri a Pechino.

 
<p>Laure Manaudou. REUTERS/Pascal Rossignol</p>