Gb, genitori di Maddie discutono di nuovo documentario su bimba

sabato 26 gennaio 2008 17:25
 

LONDRA (Reuters) - I genitori della piccola Maddie, la bimba britannica scomparsa in Portogallo nel maggio scorso, stanno discutendo della possibilità di realizzare un secondo documentario sulla sparizione della figlia. Lo ha riferito oggi un portavoce della coppia.

Kate and Gerry McCann, la cui figlia Madeleine è scomparsa mentre tutta la famiglia era insieme in vacanza, sperano che il documentario possa fare pressione sui paesi europei per l'adozione di un sistema di allerta simile a quello usato negli Usa per fornire informazioni rapide a tutti gli stati quando scompare un bambino.

Il sistema Amber, che sta per "America's Missing: Broadcast Emergency Response", prende il nome da Amber Hagerman, la bimba texana rapita e uccisa nel 1996.

I McCann lamentano il fatto che, quando la piccola è sparita a Praia da Luz, le autorità di confine spagnole sono state informate dai colleghi portoghesi solo 12 ore dopo.

"Abbiamo parlato con alcune emittenti", ha detto la portavoce della famiglia, Clarence Mitchell. "Non stiamo vendendo Kate e Gerry, stiamo tentando di produrre qualcosa di positivo".

"Se Madeleine non sarà mai trovata, una specie di sua eredità sarà un sistema per fare in modo che nessuna altra famiglia si trovi di nuovi in una posizione simile".

Mitchell ha confermato che i McCann sono stati contattati per interviste dalle americane Oprah Winfrey e Barbara Walters, ma che la coppia, in quanto indagata in Portogallo, non può intervenire ai loro programmi.

A novembre, i McCann avevano partecipato ad un documentario della Bbc sulla scomparsa della piccola, che per i suoi genitori è stata rapita nell'appartamento delle vacanze mentre dormiva e loro erano a cena con amici in un ristorante vicino.

 
<p>Una foto di Madeleine McCann accanto allo schizzo di un uomo che potrebbe aver rapito al bambina. REUTERS/Alessia Pierdomenico</p>