Lunedì sentenza tribunale su controverso divorzio McCartney

giovedì 13 marzo 2008 13:47
 

LONDRA (Reuters) - Dovrà aspettare fino a lunedì il beatle Paul McCartney per scoprire quanto del suo patrimonio dovrà cedere all'ex moglie Heather Mills nel processo di divorzio più controverso della storia legale britannica.

Nonostante i riflettori della stampa mondiale siano già puntati e pronti a cogliere qualsiasi dettaglio, non è ancora sicuro se il giudice dell'alta Corte di Londra Hugh Bennett renderà pubblica la sua decisione.

E non è detto che tale decisione metterà fine una volta per tutte al processo: se insoddisfatte, le parti potranno ancora ricorrere al giudizio della Corte d'appello.

Il 65enne McCartney aveva sposato l'ex modella Mills, 40 anni, nel 2002, stesso anno in cui nasce la loro bimba, Beatrice. Il divorzio arriva quattro anni dopo.

La coppia attribuisce la colpa del fallimento del proprio matrimonio ai media, sostenendo di essere stati perseguitati da insinuazioni e pubblicazioni su presunti lati oscuri del loro passato.

Da quando fu annunciata la separazione nel 2006, giornali e commentatori hanno dibattuto a lungo sull'entità del vitalizio che McCartney dovrà cedere all'ex moglie -- si parla di cifre come 200 milioni di sterline. Ma vista l'entità del patrimonio del beatle, qualsiasi somma venga decisa dal giudice potrebbe costituire un inedito della storia legale divorzista.

 
<p>Heather Mills e Paul McCartney. REUTERS PICTURE</p>