Ferrari invita in Italia testimone-chiave di scandalo McLaren

mercoledì 19 dicembre 2007 16:58
 

ROMA (Reuters) - Il presidente della Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo, ha invitato in Italia il commesso britannico di un negozio di fotocopie che ha contribuito a svelare la vicenda dello spionaggio condotto dalla McLaren contro la casa di Maranello.

"Se non fosse stato per l'uomo delle fotocopie non avremmo mai saputo niente di questa storia", ha detto oggi Montezemolo ai giornalisti dopo la celebrazione di fine anno nella sede di Maranello.

"Ecco perché lo abbiamo invitato al circuito del Mugello e lo inviteremo alla nostra fabbrica".

L'anonimo commesso svelò alla Ferrari che qualcuno aveva copiato 780 pagine di dati tecnici della scuderia italiana nel giugno scorso.

Il dossier fu poi ritrovato a casa dell'ex capo del design di McLaren, Mike Coughlan, e lo scandalo costò al team il titolo costruttori di Formula Uno e una multa da 100 milioni di dollari.

Montezemolo aveva già dedicato al commesso e ai fan la vittoria della Ferrari del Gran Premio del Belgio, dove il Cavallino rampante si assicurò il titolo costruttori.

 
<p>Un'immagine della Ferrari guidata da Kimi Raikkonen in Giappone. REUTERS/Kim Kyung-Hoon (JAPAN)</p>