Tv, La7 sospende spettacolo Luttazzi per "offese" a Ferrara

sabato 8 dicembre 2007 12:12
 

ROMA (Reuters) - L'emittente tv La7 ha sospeso la trasmissione di satira "Decameron" di Daniele Luttazzi, accusando l'attore e polemista di aver offeso il giornalista e conduttore tv Giuliano Ferrara. Lo annuncia il sito web della tv controllata da Telecom Italia.

"La direzione de La7 ha deciso di sospendere la messa in onda dello spettacolo di satira Decameron di cui è protagonista Daniele Luttazzi", dice il sito.

Con Luttazzi, "è stato stipulato un contratto che garantiva la sua più totale libertà creativa, come dimostrato dalle puntate fin qui andate in onda. Di questa libertà era necessario fare un uso responsabile, cosa che non è avvenuta. infatti nella puntata di sabato scorso, replicata giovedì, Daniele Luttazzi ha gravemente insultato e offeso Giuliano Ferrara, che con la stessa La7 collabora da anni come co-conduttore di "'Otto e mezzo'".

"Le espressioni usate sono palesemente in contrasto con la satira e si configurano come una provocazione alla dignità e all'onore personale di un nostro collaboratore".

Nella trasmissione incriminata, Luttazzi ha raccontato una sorta di scena sadomaso con Ferrara protagonista, contornato da vari personaggi, tra cui l'ex premier Silvio Berlusconi.

Luttazzi non è nuovo a disavventure tv. Nel 2002 fu allontanati dalla Rai dopo un'esternazione dello stesso Berlusconi, che indicò lui stesso, Michele Santoro ed Enzo Biagi come esempi di "uso criminoso" della televisione.

L'emittente tv ha agiunto che potrebbe valutare la vicenda sotto il profilo legale, "per i possibili danni di immagine, trattandosi di una emittente fondata sul binomio inscindibile di libertà e responsabilità verso le persone così come verso il pubblico".