Danimarca: sesta notte di rivolta giovanile, molti arresti

sabato 16 febbraio 2008 13:12
 

COPENHAGEN (Reuters) - Bande di giovani rivoltosi hanno incendiato in nottata auto e cassonetti dei rifiuti nella zona nord di Copenhagen, nella sesta notte di violenze e atti di vandalismo che si sono propagate dalla capitale ad altre città danesi. Lo riferisce la polizia.

A Copenhagen cinque giovani sono stati arrestati ieri sera dopo l'incendio di 28 auto e 35 camion della nettezza urbana, ha detto a Reuters il capo della polizia cittadina. Numerosi giovani sono stati arrestati in altre cittadine.

Molte auto e scuole sono state vandalizzate o bruciate nel corso della settimana. La polizia non ha saputo indicare i motivi della rivolta, ma ha spiegato che il tempo inusualmente mite, con la chiusura delle scuole per una vacanza invernale, rendendole facili bersagli, potrebbe avere contribuito.

Per alcuni operatori sociali la ristampa sui giornali danesi delle vignette sul profeta Maometto che nel 2006 tanta indignazione sollevarono nel mondo islamico potrebbe aver contribuito ad alimentare la rivolta.

La polizia ha arrestato martedì scorso due tunisini e un danese di origine marocchina , accusati di aver progettato uno dei disegnatori autori delle vignette. Il giorno dopo 15 giornali danesi hanno ripubblicato i disegni per protesta.

Ieri parecchie migliaia di musulmani si sono riuniti nel centro di Copenhagen per protestare contro la ripubblicazione delle vignette. Per la maggioranza dei musulmani la rappresentazione grafica del profeta è offensiva.

 
<p>Un firgone dato alle fiamme durante i disordini notturni a Copenhagen. REUTERS/Nils Meilvang/Scanpix (DENMARK) DENMARK OUT. NO COMMERCIAL SALE</p>