Doping, ciclista Petacchi sospeso per un anno da Tas

martedì 6 maggio 2008 13:02
 

ROMA (Reuters) - Il ciclista Alessandro Petacchi è stato squalificato oggi per un anno per doping dal Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna, ma di fatto potrà tornare a correre dal prossimo mese di settembre.

In un comunicato in francese diffuso sul proprio sito Internet, il Tas rende noto infatti che Petacchi - risultato positivo a un test il 23 maggio 2007 - è stato sospeso per un anno, da cui vanno tolti i due mesi già scontati, e che il periodo di sospensione, iniziato il primo novembre 2007, terminerà il 31 agosto prossimo.

Il comunicato spiega che nel gennaio 2007 l'Unione Ciclistica Internazionale aveva accordato a Petacchi l'autorizzazione a usare a fini terapeutici tre dosi da 200 mcg di salbutamolo al giorno per inalazione. per il periodo di un anno. Ma quando fu sottoposto a controllo il ciclista italiano fece registrare limiti superiori al consentito.

Il 24 luglio la Commissione disciplinare della Federciclismo italiana decise di non sanzionare l'atleta, perché a suo giudizio non avrebbe infranto il regolamento.

Ma successivamente l'Ufficio Antidoping del Coni e l'Agenzia mondiale Antidoping hanno presentato ricorso al Tas, chiedendo una sospensione di due anni.

La decisione di oggi del Tas, oltre alla sospensione di un anno, prevede anche l'annullamento dei risultati ottenuti da Petacchi al Tour d'Italia 2007, ma non quelli registrati tra il 23 maggio e il 31 ottobre dello stesso anno.

In una dichiarazione rilasciata all'agenzia radiofonica GRT, e diffusa per email Maria Laura Guardamagna, legale di Petacchi, ha annunciato l'intenzione di impugnare la sentenza del Tas presso il Tribunale federale svizzero o alla Corte dei Diritti dell'uomo di Strasburgo.

 
<p>Alessandro Petacchi durante la dodicesima tappa del Tour di Spagna "La Vuelta", settembre 2007. REUTERS/Dani Cardona</p>