Il 2008 sarà tra i 10 anni più caldi dal 1850,dicono meteorologi

venerdì 4 gennaio 2008 11:23
 

LONDRA (Reuters) - Il 2008 sarà un po' meno caldo che gli ultimi anni a livello globale, ma resterà comunque tra i 10 anni più caldi dal 1850, anche perché il riscaldamento globale non è in declino, avvertono i meteorologi britannici.

Il "Met Office" e gli esperti della University of East Anglia hanno annunciato oggi che le temperature medie globali quest'anno saranno di 0,37 gradi Celsius al di sopra della media a lungo termine degli anni 1961-1990, che era di 14 gradi, e il più fresco dal 2000.

Nella previsione i meteorologi hanno tenuto conto della Niña, il fenomeno meteorologico che si ripete ogni anno nell'Oceano Pacifico e che nel 2008 dovrebbe essere particolarmente forte, limitando la tendenza al riscaldamento.

La previsione considera anche il rischio di concentrazioni atmosferiche dei cosiddetti gas a effetto serra, di variazioni solari e di modifiche naturali nelle correnti oceaniche.

"Il fatto che il 2008 nelle previsioni sia più fresco che gli ultimi sette anni non significa che il riscaldamento globale sia finito", dice Phil Jones, direttore delle ricerche sul clima della UEA.

"Quel che è importante è sottolineare il tasso di riscaldamento: il periodo 2001-2007 con una media di 0,44 gradi sopra la media del 1961-90 è anche più caldo di 0,21 caldi rispetto ai corrispondenti valori per il periodo 1991-2000".

La Niña e il suo opposto, El Niño, hanno una forte influenza sulle temperature globali. La Nina riduce la temperatura di superficie del mare di circa 0,5 gradi, mentre El Niño ha l'effetto opposto.

"Fenomeni come El Niño e La Niña hanno un'influenza significativa sulla temperatura globale di superficie e la attuale forza della Niña limiterà le temperature nel 2008", dice Chris Folland del Met Office Hadley Centre.

"Comunque la temperatura nelle previsioni sarà ancora significativamente più calda che nel 2008, quando la forza della Niña ridusse la temperatura a 0,24 gradi sopra la media del 1961-90. Un ritorno del forte caldo è probabile quando La Niña si attenua".   Continua...

 
<p>Immagine d'archivio del sole all'alba. REUTERS/Hyungwon Kang (UNITED STATES)</p>