Usa, rischio cancro colon provocato da coppia immigrati del '600

giovedì 3 gennaio 2008 12:53
 

LONDRA (Reuters) - E' a causa di una coppia che intorno al 1630 arrivò in America dall'Inghilterra che oggi migliaia di persone negli Stati Uniti rischiano di contrarre il cancro al colon, dicono i ricercatori.

Una squadra di ricercatori statunitensi ha rintracciato la mutazione genetica risalente alla coppia tra due grandi famiglie che attualmente vivono nello Utah e a New York.

I ricercatori dell'Huntsman Cancer Institute nello Utah non hanno fatto i nomi delle famiglie, ma dicono che migliaia di persone nel Paese potrebbero avere la mutazione, che si è largamente diffusa nell'arco delle generazioni.

"Il fatto che questa mutazione possa essere rintracciata indietro nel tempo suggerisce che potrebbero averla molte più famiglie negli Stati Uniti di quante al momento se ne conoscano", ha detto Deb Neklason, che ha guidato lo studio.

"Questa mutazione originaria potrebbe essere legata a molti casi di cancro al colon negli Stati Uniti".

Questo tipo di tumore costituisce la terza causa di morte per cancro negli Stati Uniti. Nel 2008 interesserà 153.000 americani, secondo l'American Cancer Society, e ne ucciderà 52.000.

Storia familiare, fumo e dieta sono tutti fattori legati al cancro al colon, ma gli esperti stanno ancora studiando le cause che provocano la maggior parte dei casi.