India: dimezzato il numero di tigri, ormai solo 1.400

mercoledì 13 febbraio 2008 10:10
 

NEW DELHI (Reuters) - In India il numero di tigri è sceso a 1.411, circa la metà delle precedenti stime, a causa della caccia ma anche dell'invasione del loro habitat. Lo indica un'indagine governativa.

La stima è basata sui risultati finali del nuovo censimento delle tigri condotto dalla National Tiger Conservation Authority, e basata su un nuovo metodo di conteggio.

Il risultato contraddice il precedente dato di 3.642 esemplari, indicato dal censimento 2001-2002.

"La tigre ha sofferto per la caccia, per la perdita di un habitat di qualità, e per la mancanza di prede", ha spiegato in un comunicato diffuso nella tarda serata di ieri Rajesh Gopal, della Ntca.

Il numero di 1.411 è una stima. Tenuto conto del margine di errore dell'indagine, il numero effettivo potrebbe oscillare tra 1.165 e 1.657 esemplari, dice il rapporto.

 
<p>Una tigre con il suo cucciolo a Guwahati, in India. REUTERS/Utpal Baruah (INDIA)</p>