Stasera Italia-Spagna,iberici contano su problemi difesa azzurra

domenica 22 giugno 2008 11:21
 

di Mark Meadows

VIENNA (Reuters) - Stasera alle 20.45 la Spagna affronta l'Italia campione del mondo di calcio per l'accesso alla semifinale degli Europei, e le punte della squadra spagnola sembrano sicure di poter mettere in difficoltà la traballante difesa azzurra.

Chi vince stasera giocherà contro la Russia nella seconda semifinale già fissata a Vienna giovedì prossimo, dopo che la squadra allenata da Guus Hiddink ha battuto ieri sera ai tempi supplementari l'Olanda per 3 a 1.

La Spagna di Luis Aragones ha vinto tutti e tre i match del suo girone e mette in campo quel che è considerato il più temibile tandem d'attacco, con David Villa e Fernando Torres.

Villa ha segnato quattro gol, mentre Torres è apparso sempre come una minaccia costante. I due sono anche riposati, avendo saltato la partita finita per 2a 1 contro la Grecia.

"La Spagna sta giocando bene, stiamo vincendo facilmente e abbiamo un sacco di alternative", dice Torres. "Ci aspettiamo di avere la palla per lunghi periodi contro l'Italia ma dovremo essere pazienti".

Per contro l'Italia ha proceduto a fatica per arrivare ai quarti di finale. Gli azzurri sono stati umiliati per 3 a 0 dagli olandesi e hanno rimediato un 1 a 1 con la Romania prima di battere la Francia per 2 a 0 grazie a un rigore e un tiro deviato.

La difesa italiana ha dovuto fare a meno di Fabio Cannavaro, uscito dagli Europei prima della prima partita per un danno ai legamenti del ginocchio.

L'attaccante principale della squadra, Luca Toni, è ancora a zero gol nonostante le numerose occasioni, mentre i centrocampisti Andrea Pirlo e Gennaro Gattuso non giocheranno stasera perché diffidati.

I tifosi italiani restano fiduciosi, perché per gli azzurri la falsa partenza è ormai una tradizione, e anche perché gli spagnoli non li hanno mai battuti in un torneo importante al di fuori delle Olimpiadi.

Intanto, mercoledì prossimo la Turchia giocherà con la Germania nella prima semifinale a Basilea.

 
<p>Il portiere della nazionale italiana Gianluigi Buffon. REUTERS/Tony Gentile (AUSTRIA) MOBILE OUT. EDITORIAL USE ONLY</p>