Indonesia, innalzato livello allarme per due vulcani

martedì 22 aprile 2008 10:49
 

JAKARTA (Reuters) - Le autorità indonesiane hanno alzato il livello di allerta per due vulcani nello Stretto della Sonda e nelle isole Molucche, a causa dell'aumento dell'attività: lo ha annunciato un dirigente del servizio di vulcanologia, spiegando che ora l'allarme è al penultimo livello, quasi il massimo.

Il livello di allerta del vulcano Anak Krakatau, che si è formato nello Stretto della Sonda dopo l'esplosione del Krakatoa nel 1883, e dell'Ibu, che si trova sull'isola di Halmahera, nelle Molucche, è stato innalzato ieri dopo che una settimana fa le due cime sono tornate in attività.

"Le esplosioni dell'Anak Krakatau sono forti, dunque invitiamo le persone a non avvicinarsi a esso, dato che fuoriescono rocce incandescenti", ha detto Surono, capo del centro di vulcanologia di Bandung city.

Le autorità hanno disposto il divieto di transito per un raggio di 2 chilometri da entrambi i vulcani. Anak Krakatau, che significa "figlio di Krakatoa", è un'attrazione per turisti, mentre le pendici dell'Ibu ospitano vaste coltivazioni.

Gli scienziati che tengono sotto controllo l'Anak Krakatau dicono che il vulacano non è particolarmente pericoloso e che probabilmente resterà attivo per qualche tempo. In ogni caso i dintorni della montagna, vicino all'isola di Giava, sono disabitati.

Le ceneri lanciate dal vulcano Ibu hanno raggiunto un'altezza di 700 metri, ma non disturbano i voli aerei.

L'Indonesia conta il maggior numero di vulcani attivi al mondo, lungo la cintura di intensa attività sismica denominata "Anello di Fuoco del Pacifico".