Transgender Usa incinta si confessa in intervista tv

mercoledì 2 aprile 2008 09:31
 

CHICAGO (Reuters) - Il transgender statunitense che ha mantenuto i suoi organi genitali femminili e ora è incinta di cinque mesi apparirà domani nello show tv di Oprah Winfrey. Lo ha annunciato la redazione del programma.

"Sono una persona e ho il diritto di avere il mio figlio biologico", ha spiegato Thomas Beatie nel corso della trasmissione, secondo alcuni passaggi anticipati alla stampa.

Gli scettici si sono chiesti se la storia non fosse un pesce d'aprile anticipato, ma nel suo talk show Winfrey ha intervistato Beatie, la moglie Nancy e l'ostetrica che segue la coppia, oltre ad alcuni amici.

Beatie ha anche rilasciato un'intervista alla rivista People.

Beatie e la moglie hanno raccontato che Nancy non può restare incinta perché ha subito un intervento di isterectomia, cioè l'asportazione chirurgica dell'utero.

"Se Nancy avesse potuto restare incinta, non l'avrei fatto", ha detto Beatie.

Beatie, 34 anni, originario delle Hawaii ha parlato dei suoi scontri con medici, familiari e amici in una lettera pubblicata la settimana scorsa da Advocate, una rivista per omosessuali. Il transgender - il cui nome da donna era Tracy Lagondino - ha scritto di aver subito un intervento di ricostruzione del seno e di aver cominciato ad assumere testosterone.

Dopo la decisione di avere un figlio, Beatie ha smesso di farsi iniettare ogni due mesi ormoni maschili e ha ricominciato ad avere il ciclo mestruale, poi si è inseminato artificialmente grazie allo sperma di un donatore anonimo avuto da una banca del seme. Il primo tentativo è però fallito.

"Quando mio fratello ha saputo della perdita, ha detto: "è un bene che sia accaduto. Chissà che razza di mostro sarebbe stato", ha ricordato Beatie.

Il secondo tentativo è andato però in porto, e il parto è previsto per i primi giorni di luglio.

"Voler avere un figlio biologico non è un desiderio maschile o femminile, è un desiderio umano", ha scritto Beatie.